BOOKMARCHS PIÙ VOCI

Da aprile a dicembre 2019 il festival BookMarchs – L’altra voce collabora con il progetto “Più voci – traduzioni visive” nell’ambito del “Bando per il sostegno di progetti del territorio per l’arte contemporanea” della Regione Marche.

Il progetto, volto alla creazione di un “centro per le voci dell’arte del contemporaneo” nella Valle dell’Aso con sede presso la “Casa degli Artisti” di Altidona, si articola in tre fasi e interagisce con il festival in vari modi.

Residenze per traduttori e artisti

Alcuni dei traduttori della prima edizione di BookMarchs vengono ospitati nella Casa degli artisti: alla fine della residenza donano alla casa una piccola traduzione che resta a disposizione del Comune di Altidona e degli artisti coinvolti nel progetto.

Più voci – la mostra, 30 agosto, ore 17 (Altidona, Centro storico)

In concomitanza con l’inizio del festival viene inaugurata una mostra con le opere delle tre artiste coinvolte nel progetto e nelle residenze: Rossella Ghezzi, Elena Nonnis e Alessandra Pedonesi.

Catalogo Più voci

A dicembre verrà presentato il catalogo “Più voci” che raccoglierà le traduzioni e le opere delle artiste.